Sinus pilonidalis (cisti / fistola sacro-coccigea)
Domanda: Buongiorno, e grazie di aver preso in considerazione questa lettera.
Sono un ragazzo di 16 anni che soffre sin dall’età di 13 anni di sinus pilonidalis. Per quasi 2 anni ho tentato rimedi naturali o antibiotici, ma come prevedibile non è guarito nulla.
Nel marzo 2002 mi sono operato con la tecnica di escissione e chiusura, in anestesia generale, ma 1 settimana dopo aver tolto i punti di sutura (che erano 14-16) si è manifestata una recidiva. Da quel momento e fino a settembre 2002 ho medicato la ferita, ma ormai si erano ricreati 2 condotti e mi sono rioperato il 25 ottobre 2002, sempre con la stessa tecnica, ma questa volta in day hospital ed, ovviamente, in anestesia locale. Dopo 3 settimane ritorna una fuoriuscita di siero nella parte inferiore della ferita. Il chirurgo mi ha rivisitato e ha detto che occorre effettuare un intervento di plastica a “Z”.
Desideravo chiederle un parere sulla questione, ed in cosa consiste l’intervento a “Z”.
Grazie.
Risposta: La plastica a “Z” consiste nell’escindere il sinus e poi creare 2 lembi che vengono invertiti e poi suturati. Il risultato finale è appunto una “Z”.
Se dovesse avere altri quesiti non esiti a contattarmi.
Prof. Luigi Basso.
Domanda: Gent. Prof. Basso,
martedi scorso mi è stato diagnosticato un sinus pinolidalis in fase ascessuale, che, a detta dello specialista del S.Andrea, deve essere operato non appena l’infezione acuta sarà passata. Mi sono documentato su PubMed e altre fonti su internet, e ho scoperto che, pur trattandosi di un problema sicuramente non grave, è quanto mai fastidioso per il paziente e gravato dal rischio di recidive.
Poiché la ricerca non ha ancora raggiunto un consenso sulla tecnica ottimale per la risoluzione del problema, per un eccesso di scrupolo ho deciso di consultare quelli che a mio parere sembrano i tre massimi esperti a Roma sulla materia specifica dei sinus pilonidalis. Ho letto il suo paper, presentato al IV Congresso UCP a Modena, ma soprattutto ho avuto modo di verificare, attraverso il suo curriculum, il costante impegno di ricerca a livello internazionale sugli argomenti di suo interesse, per cui vorrei sicuramente incontrarla per una visita. Spero solo che non si trovi in ferie od all’Estero.
Con grande stima, xxxxx,
Risposta: Gent.mo Sig. xxxxx,
grazie per le espressioni di stima. La visiterò molto volentieri.
Prof. L. Basso